Skip to content

ZWANGERENZO.INFO

Stava cercando un sito torrent di origine italiana? Siamo quello di cui hai bisogno

CONDENSATORI ALIMENTATORE PC SCARICA


    Contents
  1. Testare un alimentatore per PC
  2. Alimentatore universale pc per essere sempre in carica
  3. Note per la ricerca dei guasti e la riparazione di monitor video e per computer
  4. Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto

ho un alimentatore autocostruito da 20 amper, alla quale ho sostituito un filtro in ingresso alla volt, recuperato da un alimentatore da PC. 24 sono un tempo sufficiente per lasciar scaricare i condensatori, o rischio Rimonto l'ali, do corrente, il pc parte ma la ventola rimane sempre. In questo articolo sono illustrati i passaggi per scaricare un condensatore in modo Scintille abbastanza grandi possono bruciare l'alimentatore o fondere il . Mi capita spesso di mettere mano su dispositivi con alimentatori switching e relativi condensatori da V, oltre che su amplificatori di potenza. Quando il vostro computer non si avvia, spesso è colpa dell'alimentatore. A volte è possibile riparare facilmente l'alimentatore con una spesa.

Nome: condensatori alimentatore pc
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza:Gratis!
Dimensione del file:23.53 MB

Ne esistono diverse tipologie: elettrolitici, sferici, a carta o metallici. Il compito principale di un condensatore all'interno di un circuito è quello di assorbire e trattenere la corrente elettrica in eccesso, per poi liberarla al momento opportuno. Questa operazione si traduce in una notevole riduzione di consumi di energia elettrica e una buona protezione degli apparecchi. Per queste ragioni, i condensatori trovano moltissime applicazioni in campo elettronico ed elettrotecnico.

Ma per godere di questi vantaggi, è necessario assicurarsi del corretto funzionamento di questi componenti. Vediamo allora come verificare l'integrità di un condensatore. Se queste condizioni non dovessero essere soddisfatte procediamo alla verifica strumentale.

In questa guida verranno analizzati e descritti quali sono i più comuni guasti che gli alimentatori switching per PC possono presentare. Ma prima bisogna fare una premessa. Quando intervenire quindi alla riparazione di un alimentatore per PC? Semplicemente quando davanti si ha un PSU di qualità e magari la garanzia è scaduta o invalidata. Prima di partire alla riparazione è necessario avere oltre i normali cacciaviti, tronchesi ecc.. Bene, adesso che avete i giusti strumenti, è ora di cercare quale sia la causa del guasto del vostro PSU.

Oppure potrebbe esserci una periferica non perfettamente funzionante, che guastandosi ha messo in cortocircuito una linea di alimentazione.

Infatti continui sbalzi di tensione dovuti a sovraccarichi delle cabine Enel o peggio ancora fulmini entrati nel vostro impianto elettrico causano una repentina usura delle componenti ad alta tensione del PSU, se non la completa distruzione nel caso del fulmine… In definitiva identificate prima di tutto la causa del guasto, per non vanificare il tempo e le risorse spese in una ipotetica riparazione.

Vediamo adesso come trovare il guasto. Immagini di un condensatore rigonfio, e di uno ormai scoppiato, essendo fuoriuscita l'elettrolita. Questo genere di guasti è quello più classico e allo stesso tempo quello più facilmente risolvibile.

Vi basta infatti sostituire tutti i condensatori del secondario con dei nuovi per ridare la vita al vostro alimentatore. La bobina interna di smagnetizzazione recuperata da un monitor o televisore a colori defunto, avvolta a doppio per dimezzare il suo diametro originale in modo da aumentare l'intensità del campo magnetico generato, collegata in serie con una lampadina ad incandescenza da Watt per limitare la corrente, funzionerà più che bene.

Oppure, è possibile acquistarne una idonea per tutti i televisori e monitor, fatta eccezione per quelli di maggiori dimensioni, ad un costo compreso tra circa dollari presso distributori come la MCM Electronics. Consultate inoltre il paragrafo " Degauss smagnetizzazione di un cinescopio ". Alcuni dei grossi condensatori di filtro comunemente montati negli apparecchi alimentati dalla rete elettrica accumulano una carica potenzialmente letale.

Ad ogni modo, i grossi condensatori principali di filtro e gli altri condensatori presenti nei circuiti di alimentazione andrebbero controllati e scaricati dopo lo spegnimento dell'apparecchio se è presente una tensione significativa o meglio ancora prima di effettuare una qualunque misurazione, visto che alcuni condensatori, come quelli ad alta tensione per il cinescopio di un televisore o monitor video, conservano una carica pericolosa o comunque dolorosa per giorni o ancora più a lungo.

In questo modo si evita la saldatura ad arco provocata da una scarica effettuata tramite un cacciavite, ma nel contempo la costante di tempo è tale che la tensione del condensatore raggiunge dei valori irrisori in pochi secondi al massimo ovviamente dipendentemente dalla costante di tempo RC e dalla tensione originaria.

Quindi controllate con un voltmetro per essere doppiamente certi dell'avvenuta scarica. Ancor meglio, monitorate la tensione durante la scarica operazione non necessaria per i condensatori di alta tensione per il cinescopio, visto che la scarica è pressochè istantanea anche utilizzando un resistore da svariati Mega Ohm.

Ovviamente, assicuratevi di essere ben isolati!

Per i condensatori principali montati in un alimentatore switching, che potrebbero essere da uF a Volt, andrà quindi utilizzato un resistore da 5 K 10 Watt. Se volete utilizzare qualcosa di più tecnologico, potete costruire il circuito per la scarica dei condensatori presentato nel documento abbinato " Come controllare i condensatori con un tester e come scaricarli con sicurezza ". Questo circuito fornisce una indicazione visibile della carica rimanente e della polarità.

La costante di tempo è molto ridotta, un millisecondo circa. Ad ogni modo, ripetete la procedura un paio di volte per sicurezza. Anche l'utilizzo di un cavetto di cortocircuito con pinzette potrebbe non rappresentare una cattiva idea mentre si lavora sull'apparecchio, si sono verificate troppe storie di esperienze dolorose provocate dalla carica che si è sviluppata per qualche ragione, pronta a colpire non appena veniva ricollegato il cavo dell'alta tensione.

Testare un alimentatore per PC

Si noti che prima di toccare il piccolo circuito stampato montato sul collo del cinescopio, sarebbe consigliabile scaricare l'alta tensione anche se non vi occorre sconnettere il grosso cavo rosso, visto che le tensioni focus e screen G2 su questa schedina sono ricavate dall'alta tensione del cinescopio. Inserendo ripetutamente un cacciavite sotto il cappuccio dell'anodo si rischia di graffiare l'involucro del cinescopio, cosa che davvero non credo vogliate fare.

Ancora una volta, ricontrollare sempre l'avvenuta scarica con un voltmetro affidabile!

Ecco delle ragioni per utilizzare un resistore e non un cacciavite per scaricare i condensatori: Non distruggerà i cacciaviti ed i terminali del condensatore. Non danneggerà il condensatore a causa dell'impulso di corrente. Ridurrà il livello di stress della vostra consorte, che non sarà costretta ad ascoltare quegli allarmanti colpi secchi e scoppiettii. Ci sono due sistemi per raggiungere lo scopo: utilizzare un Variac per aumentare gradatamente la tensione di rete, o utlizzare un carico in serie per limitare la corrente ai semiconduttori di potenza.

In realtà l'utlizzo di un carico in serie per esempio una lampadina ad incandescenza che costituisce un carico economico e facilmente reperibile , presenta dei vantaggi rispetto ad un Variac beh l'utilizzo di entrambi sarebbe il massimo poichè la corrente verrà si spera limitata a livelli non distruttivi.

Lo scopo è quello di limitare la corrente verso le parti critiche, di solito il transistor di uscita orizzontale. La maggior parte delle volte riuscirete nell'intento collegando la lampadina in serie con la rete di alimentazione in corrente alternata. In realtà sarebbe probabilmente meglio montare un vero resistore di potenza visto che la sua resistenza è costante, al contrario della resistenza di una lampadina che varia di da fredda a bollente. Ad ogni modo la lampadina offre una simpatica indicazione visiva della corrente assorbita dal circuito sotto controllo.

Alimentatore universale pc per essere sempre in carica

Per esempio: Piena luminosità: corto circuito o carico estremamente pesante; probabilmente è ancora presente un guasto. Questo è il comportamento che ci si aspetta quando l'apparecchio funziona normalmente. Potrebbe comunque esserci qualche problema nei circuiti di alimentazione, ma probabilmente non provocherà immediatamente un guasto catastrofico.

Lampadina pulsante: l'alimentatore cerca di avviarsi ma si disattiva a causa di sovracorrenti o sovratensioni. Ecco i wattaggi suggeriti per le prime prove: Lampadina da 40 Watt per videoregistratori o alimentatori switching per computer laptop.

Lampadina da Watt per piccoli monitor o televisori per esempio, in bianco e nero o a colori da 13 pollici. Lampadina da Watt per grossi monitor a colori o televisori a proiezione. Dipendentemente dall'assorbimento di corrente dell'apparecchio, potrebbe risultare necessario aumentare questi valori.

Ad ogni modo, iniziate con valori bassi. Un trucco per provare i piccoli trasformatori di bassa impedenza, è il seguente: Connettere uno degli avvolgimenti all'uscita dell'altoparlante di una piccola radio o TV e connettere all'altro avvolgimento un LED Diodo Emettitore di Luce.

Se il trasformatore è in buono stato, applicando il segnale, il LED deve accendersi al ritmo della musica.

Note per la ricerca dei guasti e la riparazione di monitor video e per computer

Localizzare componenti difettosi Localizzare in un apparecchio, i componenti difettosi che originano guasti intermittenti, è a volte, veramente difficile. Se l'integrato staccato è ancora in forma, potrà essere riutilizzato senza inconvenienti. Se questo emette, si deve ascoltare attraverso il ricevitore, il suono caratteristico dei treni di impulsi della codifica del tasto premuto.

Un altra forma di "vedere", letteralmente, se il telecomando emette, è usare una telecamera. Dopo uno spegnimento riuscito, scollegare il cavo di alimentazione dalla custodia del PC. Ricollegare il cavo di alimentazione al PC e accenderlo.

Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto

Scaricando i condensatori nello stato spento, il tuo alimentatore dovrebbe funzionare di nuovo come desiderato. Reset dei portatili Se il problema non viene risolto con un reset, si consiglia di reinstallare il driver della batteria. Innanzitutto, trova il gestore dispositivi nella casella di ricerca.

Fare clic su di esso per aprire il sottomenu. Qui si seleziona la sottovoce Microsoft Battery. Fare clic con il tasto destro per disinstallare il driver.